Meditazione in Gravidanza, è semplice ed efficace

La donna è pura energia creativa

I primissimi giorni di vita della cellula nell’utero materno sono fondamentali per l’evoluzione che la porterà a essere un bambino o una bambina; già in questa primissima fase imparerà a fare una cosa: meditare! Si può credere a questo?

Si. Perché la meditazione è ascolto del presente, del mondo che ci circonda e il mondo nel corpo di una donna è immenso. La cellula ascolta il battito del cuore che pulsa, la voce della mamma che parla o ancor meglio canta, i rumori degli organi e mano a mano che cresce e raddoppia il suo volume, il cucciolo diventa sempre più autonomo, allenato ad ascoltare il mondo circostante, diventa curioso di ascoltare il mondo fuori. La cellula nel frattempo diventa bambino e inizia a comunicare con l’esterno con calcetti e pugni, tanto amati dalle mamme e dai papà.

Perché è importante la meditazione in gravidanza?

La meditazione allevia le tensioni di tutte le cellule del corpo, tutte! Quanto può essere utile in gravidanza rigenerarsi, ogni volta che ci si siede e si inizia a meditare? la procedura è semplice cerchiamo di seguirla insieme:

  • Ci si siede comodamente in posizione semplice a gambe incrociate o se si sta più comode su una sedia,
  • si appoggiano le mani al centro del cuore,
  • ci si concentra con un intento profondo,
  • si ringrazia per il momento presente,
  • si lasciano cadere le mani sulle ginocchia delicatamente e a occhi chiusi si inizia a respirare con il naso, ponendo l’attenzione sulla respirazione.

In che modo la meditazione della mamma può essere utile al bambino che nascerà?

La meditazione stabilisce una grande connessione tra loro, un ascolto profondo che si espanderà giorno dopo giorno. Dentro la pancia della mamma il bimbo inizia già a imparare, a riconoscere i suoni, si ciuccia il dito e crede che il mondo sia tutto in quel luogo caldo e accogliente e in parte è così, almeno fino a quando non vorrà uscire a conoscere questo nuovo mondo.

Come entrare in connessione con il bimbo?

Durante le lezioni di Yoga in gravidanza si sperimenteranno tecniche di respirazione ed esercizi fisici semplici e piacevoli, che porteranno a una connessione profonda e regaleranno alla mamma e al bimbo rilassamento ed endorfine, ormone della gioia.

La meditazione si può praticare insieme all’insegnante, ma anche a casa da sole, la mattina, la sera o quando si ha necessità di riposo o di scaricare la schiena con gli esercizi che si imparano a lezione.

“Sconsiglio vivamente di approcciarsi alla meditazione senza essere seguite da un insegnante certificato.”

Una donna è una mamma dal primo momento in cui è in gravidanza.

Lo Yoga, la respirazione e gli esercizi per il pavimento pelvico sono determinanti per la preparazione al parto, ma questo argomento è molto vasto e verrà trattato in modo approfondito in un altro articolo, che darà anche indicazioni approfondite su tutto quello che occorrerà alla mamma dopo il parto, quando dovrà fare del proprio istinto di mamma la sua bussola dorata.

La gravidanza è il periodo della vita di una donna nel quale ha l’opportunità di esprimere il suo potenziale più elevato: la creatività.

Durante i nove mesi la donna è collegata con l’Adi Shakti*, il grande potere della creatività, cioè il potere creativo dell’Universo. Aprirsi a questa energia aumenta la radianza, la pace interiore e la consapevolezza.

Quali sono i benefici del Kundalini Yoga in gravidanza?

A livello fisico:

  • Fortifica l’intero corpo e prepara al parto
  • Aiuta i polmoni e il diaframma a respirare correttamente
  • Rafforza il pavimento pelvico
  • Rafforza il sistema nervoso e aumenta la capacità di rilassamento

A livello mentale ed emotivo:

  • Prepara la mente al parto
  • Migliora la relazione con il partner, aiuta la comunicazione
  • Sostiene una mente meditativa e serena
  • Affronta l’eventuale paura del parto e ne scopre i vantaggi per la donna

A livello spirituale:

  • Sviluppa la consapevolezza del dono di dare la vita
  • Crea un legame speciale con il bambino già dalla pancia
  • Risveglia l’intuizione e stimola il terzo occhio
  • Fa prendere coscienza del proprio potere femminile

Iscriviti alle mie lezioni private sempre disponibili o alle classi collettive quando organizzate, tu e il bimbo ne trarrete immenso vantaggio.

Contattami per informazioni o prenotazioni.

Che l’amore dell’universo sia con voi,

Che la vostra volontà e quella dell’universo siano sempre la stessa cosa,

a presto,

DTK

*Adi Shakti

Adi Shakti, Adi Shakti, Adi Shakti, Namo Namo
Sarab Shakti, Sarab Shakti, Sarab Shakti, Namo Namo
Pritham Bhagvati, Pritham Bhagvati, Pritham Bhagvati, Namo Namo
Kundalini Mata Shakti, Mata Shakti, Namo Namo

Traduzione:

Mi inchino al potere primordiale
Mi inchino alla onnicomprensiva energia
Mi inchino a ciò che Dio crea
Mi inchino al potere creativo della Kundalini, il potere della Madre Divina

Il Mantra rappresenta i tre aspetti del Divino: Creazione, Organizzatore, Distruttore. Suggerisce “Namo”, di inchinarsi, come gesto di umiltà e riverenza davanti alla Creazione, alla Kundalini Mata Shakti, la forza creativa incarnato dall’energia della madre.

Quando una donna canta questo mantra, l’Universo rimuove i blocchi. La donna non è nata per soffrire e la donna ha bisogno del potere della sua Shakti, non ha bisogno di nessun altro. Non ci sono scherzi, non sono fantasie e non sono promesse: quando una donna ricorda questo mantra e al momento del bisogno lo vibra, il Divino si manifesta. (Yogi Bhajan)

Leave a comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked (required)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.